Il tiro della Roma – se “la chimica è quella giusta”…..

Allenatore nella critica, prestazioni al fondo, crisi proclamata. Dopo il pareggio per 2-0 a Bologna, il 23 settembre la Roma si è ritrovata con le spalle al muro, soprattutto con l’allenatore Eusebio di Francesco. Tre partite casalinghe, nove punti e dodici gol, compresa una vittoria nel derby, poi tutto è tornato in linea. O lo è?

L’allenatore della Roma Eusebio di Francesco è già stato contato quando la sua squadra ha perso quella partita a Bologna 2-0 13 giorni fa. Ma ha promesso di migliorare – e ha mantenuto la parola data: i giallorossi hanno seguito il chiaro 4:0 contro il fanale posteriore Frosinone con un importantissimo 3:1 nel “Derby della Capitale” contro la Lazio, prima di un 5:0 pulito contro Pilsen in Champions League durante la settimana.

Bryan Cristante (23 anni, già Atalanta Bergamo), centrocampista e nuovo arrivato in estate, aveva qualcosa di simile a quello che ha detto alla Roma TV dopo la sua forte prestazione in serie A: “All’inizio della stagione, dopo i tanti cambiamenti, abbiamo semplicemente bisogno di qualche partita per entrare nel ritmo. Ma ora la chimica ha ragione”.

Lo stesso Cristante, l’unico 23enne, ha svolto un ruolo importante nella sua realizzazione. Sia in 4-2-3-3-1 o 4-3-3-3-3, “Mi sento a mio agio in entrambi i sistemi”. Il sei volte internazionale italiano si diverte anche a lavorare con giocatori esperti come i campioni del mondo Steven N’Zonzi e Javier Pastore al centro: “Noi tre lavoriamo bene insieme, ci capiamo”.

L’unica domanda che rimane è se le cose continueranno ad avere successo anche in futuro – ad esempio a Empoli il sabato (ore 20.30, LIVE! at kicker.de), contro lo SPAL Ferrara una settimana dopo, contro lo ZSKA Mosca in Champions League e soprattutto nel match di punta del 28 ottobre a Napoli. “Dobbiamo stare al passo, non c’è bisogno di dirlo”, continua Cristante. “La domanda è se riusciamo a continuare a giocare con la stessa attenzione e non con lo stesso obiettivo e non con lo stallo”. Allora il treno della Roma sarebbe difficile da fermare. Altre Pronostici Calcio oggi possono essere trovate qui.

Dzeko sale al grado 10

Soprattutto quando l’attaccante Edin Dzeko clicca di nuovo. Il bosniaco, che in questa stagione ha avuto difficoltà a mettere il piede a terra e ha avuto successo solo una volta in sei partite di Serie A, è riuscito a togliersi un po’ di frustrazione dal petto durante la settimana nella classe regina – con un pacco triplo! Il 32enne si è così catapultato al 10° posto nell’eterna lista dei gol della Roma (77 gol in 147 partite obbligatorie).

A Dzeko seguono Dino Da Costa (79), Marco Delvecchio (81), Abel Balbo (87), Vincenzo Montella (102), Pedro Manfredini (104), Rodolfo Volk (106, primo marcatore della storia della Roma in Serie A), Amedeo Amadei (111), Roberto Pruzzo (138) e, naturalmente, la leggenda quasi inarrivabile Francesco Totti con 307 gol – di più su www.scommesse24.net.

 

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*